Servizi e Terapie

Igiene orale

Per igiene orale si intende la pulizia dei denti, più superficiale o fino a sotto gengiva quando la situazione lo richiede.

Parodontologia

La parodontologia è una branca dell’odontoiatria che studia i tessuti del parodonto e le patologie ad esso correlate. Il parodonto è costituito dalla gengiva, dall’osso alveolare, dal cemento radicolare (tessuto che ricopre la radice del dente) e dal legamento parodontale. La parodontologia si occupa quindi dell'insieme dei tessuti molli (il legamento periodontale e la gengiva) e duri (cemento e tessuto osseo alveolare) che circondano il dente e che assicurano la sua stabilità nell'arcata alveolare (in condizioni di salute). La parodontologia si occupa delle malattie che interessano il parodonto, queste vengono chiamate genericamente malattie parodontali o parodontopatie, o piorrea (termine storico oggi ancora utilizzato dalla popolazione). Esse sono le parodontiti e le gengiviti.

Sbiancamento dentale Bleaching

Lo sbiancamento dentale è una procedura odontoiatrica che permette di migliorare il colore dei denti rendendoli più bianchi. I prodotti che vengono utilizzati a tal fine contengono principalmente perossido di idrogeno e perossido di carbammide, impiegati in varie concentrazioni a seconda della tecnica che si intende utilizzare e dalle esigenze del paziente. Lo sbiancamento funziona grazie alla liberazione di ossigeno da parte del perossido di idrogeno o di carbammide nel momento in cui viene posto a contatto con i denti. Queste molecole di ossigeno vanno a disgregare le molecole dei pigmenti responsabili della discromia e dunque rendendole non più visibili. Lo sbiancamento dentale agisce solo sui denti naturali, non agisce su corone protesiche, otturazioni o qualsiasi altro materiale da restauro presente nel cavo orale. Dopo il trattamento sbiancante, eventuali corone protesiche od otturazioni potranno essere maggiormente visibili in quanto non più adeguate al nuovo colore raggiunto dai denti naturali. In tal caso potranno essere sostituite con altre dello stesso colore dei denti sbiancati.

Applicazione di brillantini

Procediamo all’applicazione di brillantini incollandoli, con una colla apposita, sulla superficie del dente e NON incastonandoli bucando lo smalto, per evitare di danneggiarlo.

Radiologia digitale

La radiografia digitale, a differenza della meno recente tecnica analogica, permette di sfruttare software e hardware abili all’archiviazione e alla loro modificazione post acquisizione. Oltretutto, rispetto a quella analogica, ha bisogno di un quantitativo minore di raggi x.

  • Radiografia intraorale: piccola radiografia che si ottiene mettendo direttamente nella cavità orale la pellicola digitale per ottenere l’immagine da 1 fino a 3 denti.
  • Ortopantomogramma: radiografia panoramica che riprende l’intera dentizione. In genere si procede con questa radiografia quando si ha bisogno di avere un’immagine generale di tutta la dentizione compresi i tessuti come osso, nervi e seno mascellare.
  • Tomografia Volumetrica Digitale: visualizzazione completa tridimensionale delle strutture dentali e ossee per una migliore diagnosi delle patologie. E’ inoltre un importante ausilio nella pianificazione di interventi chirurgici e di implantologia. In casi ideali rende possibile l’inserimento di impianti senza incisioni chirurgiche.

Anestesia computerizzata

Per un miglior comfort del paziente. Il sistema computerizzato dosa l’anestetico a piccole gocce e permette un’anestesia più mirata per eseguire otturazioni e estrazioni di denti da latte. L’ago è più sottile e la puntura viene quindi avvertita meno intensamente.

Chirurgia orale

Nel nostro studio abbiamo adibito una sala apposita per la chirurgia orale con attrezzature di ultima generazione.
Ci occupiamo di estrazioni di denti erotti, residui radicolari, denti inclusi o semi inclusi nelle ossa mascellari, come ad esempio denti del giudizio, apicectomie, asportazioni di cisti, chirurgia preprotesica come il rialzo del seno mascellare e chirurgia ricostruttiva ossea e di inserzione di impianti dentali.

Piezochirurgia

La piezochirurgia è una tecnica che prevede l’utilizzo di uno strumento chirurgico ad ultrasioni. A differenza delle vecchie tecniche, questo strumento è adatto e indicato soprattutto quando si lavora in un area con passaggio di nervi o nelle vicinanze della membrana del seno mascellare, in quanto agisce solo sui tessuti duri, quindi tessuti ossei, rispettando i tessuti molli che non vengono danneggiati in caso di contatto.

Stomatologia orale

La patologia orale (o medicina orale e anche stomatologia) è quella branca della medicina che studia gli aspetti clinici, anatomo-patologici e terapeutici delle malattie che interessano la mucosa e le parti molli della cavità orale, nonché i tessuti delle regioni periorali, diagnosticabile con esame clinico, eventualmente radiologico, tramite la biopsia dei tessuti molli e/o duri.

Implantologia, impianti dentali

L’impianto dentale è l’inserzione di una vite sterile in titanio che viene collocata all’interno dell’osso in caso di dente mancante, quindi prevedendo una corona in metallo ceramica avvitata su di esso, o in caso di una protesi amovibile totale che per renderla più stabile e fissa viene agganciata con degli attacchi a bottone su due o più impianti.

Traumatologia, riabilitazione dentale post infortuni

Traumatologia dentale è il termine con cui si indica quella parte dell'odontoiatria che si occupa degli effetti di un evento accidentale sulle strutture dure e/o di sostegno di un dente.
I soggetti più predisposti sono quelli con accentuata protrusione dentale superiore (marcato overjet), morso aperto, incompetenza labiale ed in generale con abitudini viziate. Per quanto riguarda il meccanismo d’azione dei traumi, li possiamo differenziare in diretti e indiretti. Per trauma diretto si intende ad esempio una caduta con urto diretto sul dente. Per trauma indiretto si intende una lesione avvenuta per effetto di una lesione da trasferimento, per esempio un colpo al mento che per contraccolpo si trasmette alle arcate dentali con frattura degli incisivi. Occorre sempre considerare la massa e la velocità.
Un trauma ad alta velocità e piccola massa favorirà una frattura dentale, mentre un colpo di grande massa e bassa velocità è più probabile che provochi una lesione ai tessuti di sostegno dell’elemento dentale.

Otturazioni in composito

Per otturazioni in composito si intende la ricostruzione di un dente dopo avere tolto una carie o dopo una piccola frattura ed è costituito da un miscuglio formato, nella misura del 15-30%, da diverse resine sintetiche (acrilati) e, nella misura del 70-85%, da particelle riempitive (quarzo, vetro e ceramiche). Rispetto ad altri materiali di otturazione (come per esempio l’amalgama) i compositi possono essere utilizzati indipendentemente dalla forma della cavità da otturare, quindi senza aver bisogno di rimuovere sostanza dura e sana del dente. Uno dei grandi vantaggi delle otturazioni in composito è l’estetica, infatti si ha la possibilità di lavorarla e dargli la giusta forma e di poter scegliere il colore più adatto alla colorazione del dente su cui si va a lavorare.

Ricostruzione ed estetica dentale

Corone e ponti fissi in:

  • Zirconio: materiale estetico completamente bianco ottenuto da lavorazione cad-cam e ricoperto da ceramica.
  • Disilicato di litio: materiale estetico di ultima generazione privo di metallo.
  • Metallo ceramica: lavorazione classica ottenuta mediante fusione e rivestita da ceramica.

Protesi dentale amovibile

Per protesi dentale amovibile si intende la sostituzione dei denti mediante una protesi che può essere totale o parziale. Questo tipo di soluzione permette un’igiene ottimale in quanto può essere pulita direttamente dal paziente dopo i pasti.

Cura radicolare endodontica

La cura radicolare endodontica (o più comunemente chiamata devitalizzazione) si occupa della terapia canalare, ovvero lo spazio all’interno del dente che contiene polpa, vasi sanguigni e nervi. Si ricorre a questo tipo di terapia quando una carie è molto profonda ed è arrivata fino alla polpa del dente, quindi quando ha superato la superficie dello smalto e quella subito sotto della dentina. Una volta che i batteri hanno raggiunto la polpa del dente, non si ha altra possibilità che intervenire con una cura endodontica. Questo può capitare anche dopo una grossa frattura del dente, avulsioni, lussazioni o in seguito ad un trauma subito al dente.

Pedodonzia e Servizio Dentario Scolastico

La pedodonzia è il ramo dell’odontoiatria che si occupa della cura e della prevenzione dei denti nei bambini.

Il Dr. Perucchi è il medico dentista di riferimento del servizio dentario scolastico delle scuole elementari di Mendrisio, Castel San Pietro e Coldrerio, nonché delle scuole elementari e delle scuole medie speciali di Mendrisio.

Mioartropatia e trattamento di dolori mascellari e facciali, bruxismo

Per mioartropatia si intende un disturbo del sistema masticatorio che ha la sua origine nella muscolatura masticatoria e/o nell’articolazione temporomandibolare.
Il bruxismo consiste nel digrignamento dei denti facendoli stridere, dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria, soprattutto durante il sonno.
La mioartropatia e il bruxismo possono essere collegati oppure no. In ogni caso si procede con un esame clinico e radiologico che portano ad una diagnosi per poter poi identificare il reale problema e poter agire nel modo più appropriato, come ad esempio con sedute di fisioterapia (fisioterapisti specializzati in problemi della muscolatura masticatoria e nucale), con ferule di protezione/ferule michigan o altre cure, tante volte associando più terapie.

Paradenti per sport

Il paradenti è un dispositivo di protezione per labbra, denti e gengive utilizzato dagli atleti che praticano sport da contatto. Es. Hockey, pugilato, arti marziali ecc.
Il paradenti ammortizza e distribuisce i colpi su una superficie più ampia, riducendo così l’intensità dell’impatto, stabilizzando i denti, impedendone lo sfregamento.
Visita il sito di Sportmundschutz

Apparecchio anti-apnee e anti-russamento

I pazienti affetti da apnea ostruttiva del sonno possono presentare ogni notte centinaia di episodi apnoici, cioè di interruzione della respirazione, ma è improbabile che li ricordino il mattino seguente. Se l’individuo che ne soffre vive o dorme da solo, come è frequente per i russatori, può non essere cosciente del suo disturbo anche dopo molti anni.
Un forte russamento può essere un segnale importante che una persona è affetta da apnea ostruttiva del sonno. L’apnea del sonno non trattata, può aumentare le probabilità di avere ipertensione, infarto cardiaco o ictus. Chi presenta i sintomi indicati dovrebbe quindi consultare il proprio dentista.
Il trattamento confortevole ed efficacie per l’apnea ostruttiva del sonno (OSA) e russamento è SomnoMed

Trattamento in narcosi

Nel nostro studio svolgiamo anche trattamenti in narcosi (anestesia totale) collaborando con l’azienda Narkose.ch. Questo trattamento viene svolto su bambini che necessitano di grossi risanamenti e/o che avendo molta paura non si fanno curare, su pazienti che lo richiedono esplicitamente o più raramente su nostro consiglio in caso di un intervento chirurgico particolarmente lungo e impegnativo. Viene svolto tutto all’interno del nostro studio con il supporto di un medico anestesista e di un’infermiera anestesista che si occupano di far addormentare il paziente, di monitorare il paziente durante il nostro intervento e di risvegliare il paziente monitorandolo anche successivamente nella nostra apposita sala risveglio prima di farlo rientrare a casa.

Laser

Il laser è un dispositivo che produce un raggio di luce monocromatica.
Esistono diversi tipi di laser, funzionanti con diverse lunghezze d’onda e quindi con diversi campi di applicazione.
Il laser utilizzato in odontoiatria è una tecnologia relativamente recente, in grado di offrire il trattamento di una vasta gamma di patologie e tipologie di tessuti.
In parodontologia, il laser, grazie al suo potere battericida, riesce a ridurre la quantità di flora batterica sub-gengivale: decontamina cioè le tasche parodontali e risulta molto efficace nella cura della parodontite, una diffusa infiammazione cronica dei tessuti attorno alla radice del dente che, nei casi gravi, può portare alla perdita del dente stesso.